Le Missioni

Seleziona con un click la missione nella mappa sottostante per visualizzarla:

mappa

Nepal

Un terremoto di magnitudo 7.8 della scala Richter ha colpito le regioni centrali del Nepal il giorno 25/4/15.
A poche ore dal sisma,  il GCU è stato allertato per una pronta disponibilità dal Dipartimento di Protezione Civile.
Il 29 aprile un team di medici infermieri e logisti del GCU, affiancati da una squadra di Vigili del Fuoco e dai funzionari della Protezione Civile, è partito dall’aeroporto militare di Pratica di Mare alla volta di Kathmandu.
Solo dopo un’attenta e faticosa valutazione del territorio e dei bisogni sanitari, unitamente a un continuo lavoro di ripristino della viabilità, si è riusciti ad individuare un luogo idoneo dove montare il campo medico ed iniziare le attività: Satbise, Bāgmatī Zone, Latitudine: 27.97209, Longitudine 85.18781, altezza dal livello del mare 668 m.
In poco più di una settimana sono stati trattati quasi mille pazienti.
Ovviamente la casistica è stata principalmente di natura traumatica ma non solo. Un terzo dei pazienti sono stati pediatrici, con circa 100 bambini sotto i 5 anni, e molte le pazienti ostetriche.
L’attività è stata sospesa quando si è riscontrata una netta maggioranza di patologie croniche ambulatoriali, in accordo con la Protezione Civile e il governo nepalese.
E’ stata quindi stata decisa la donazione di gran parte delle tende e del materiale al Ministero della Salute nepalese, per ripristinare funzionalmente l’ospedale distrettuale che il sisma aveva reso inutilizzabile.